Pazzo fu il vetturino

Pazzo fu il vetturino
Pazzo fu il vetturino. È un titolo che si ispira a un episodio specifico, raccontato in forma poetica all’interno della silloge, di cui il protagonista è Nietzsche. La maggior parte delle poesie sono scritte in stile aulico, ma difficilmente inciampano nel criptico; trattano tematiche interessanti, piuttosto accessibili a qualsiasi tipo di [...]

Read More

Essenza e… profondità

Essenza e… profondità
Essenza e... profondità. Istanti che hanno il loro valore nell’unicità del momento, improrogabili, sottilmente evoluti, da leggere con gli occhi dell’anima, immergendosi nel proprio luogo intimo. Appartengono a dipinti del passato, vissuti nei colori delle emozioni, nelle sfumature degli attimi, ricordati negli anni sui margini di cieli distanti. Julietta Moranduzzo, nasce [...]

Read More

Confessioni del cuore

Confessioni del cuore
Confessioni del cuore. Poesie come confessioni silenziose di accadimenti rimasti per tempo rinchiusi nella mente e nel cuore dell’autrice e pronte ora ad essere sciolte e condivise con il mondo esterno. Confessioni del cuore non si limita alla poesia ma si completa con una serie di aforismi che risultano essere uno [...]

Read More

Viaggio in versi nella mia mente

Viaggio in versi nella mia mente
Viaggio in versi nella mia mente trae il suo titolo da uno dei componimenti presenti nella raccolta, che spiega l’utilità della scrittura poetica per l’autore, proponendo luoghi della mente carichi di emozioni [...]

Read More

Un passo dal cielo

Un passo dal cielo
Un passo dal cielo. A Un passo dal cielo si eleva forte il canto di un uomo che “abita il proprio cuore, perché non ha altro posto dove andare”. Da tale dimora [...]

Read More